regole extra game

  • Sigla. La sigla va ascoltata, almeno fino alle parole “al tuo fianco” all’inizio di ogni sessione.


  • Dadi. I dadi, a meno di tiri segreti, rotolano sul tavolo davanti a tutti, e chi s’è visto s’è visto.
  • PX. I PX vengono distribuiti in base a (1) durata della sessione, (2) obiettivi conseguiti dal gruppo, (3) grandi momenti di interpretazione o colpi di scena. Il contributo (1) e (2) è lo stesso per tutti i giocatore, in generale aspettatevi 20 PX per due ore di gioco e 0-100 PX in base agli obiettivi raggiunti (tipicamente 100 PX per risolvere una missione, e 0 per aver cazzeggiato in taverna tutto il tempo sbronzandosi con i norsmanni). Il contributo di (3) è invece individuale e consta di circa 5-20 PX a seconda della figaggine dell’interpretazione/intervento.
  • Fortuna. I punti fortuna vanno ogni 24 ore, non ogni sessione (come dissi all’inizio).
  • Aggiungere PNG e storia pregressa. I giocatori sono invitati a farlo! Cercherò di tenere tutti i loro spunti. Del tipo:

MASTER “Entrate nella città alla ricerca di un calzolaio… e ne trovate…”
GIOCATORE “Ne troviamo 5, e sono tutti nani. Per un’oscura e antica tradizione in questa città solo i nani possono intraprendere il mestiere di calzolaio.”

  • Ci sono un numero eccessivo di giocatori per questa campagna, per cui:
  1. Assenze. Non è necessario fare giuramento di samurai di venire a tutte le sessioni. Chi c’è, c’è. Se la gente manca, si cercherà una ragione per la sua assenza (i.e. è tornato a Pfeidorf a fare rapporto). Questo però potrebbe penalizzare le sessioni successive, perché magari non ha senso che rientri (e.g. se lo stesso combattimento sta proseguendo).
  2. Avventure con meno giocatori. Ci saranno e sono pianificate specialmente se si sa a priori che manca gente.

regole extra game

Merry adventures of the Imperial Wissenland Inquisition dottornomade